La cura del prodotto nell’eCommerce
13 novembre 2015

Per un sito di e-commerce la pagina del prodotto rappresenta la prova del nove: è su quella pagina che il consumatore deciderà se completare l’acquisto o abbandonare il sito.

In questo articolo stileremo una serie di tips per progettare pagine di presentazione dei prodotti che siano efficaci, ovvero capaci di convertire i visitatori in clienti.

 

Potere alle immagini (e ai video)

Le immagini sono l’elemento chiave di una scheda prodotto: per poter sostituire l’esperienza tattile del prodotto, devono essere seducenti, zoomabili, di altissima qualità e offrire una vista del prodotto da tutte le sue angolazioni, meglio ancora se a 360°.

Per le stesse ragioni una clip video che mostri il prodotto durante il suo utilizzo è un modo per fornire al potenziale cliente una miniera di informazioni difficilmente esprimibili testualmente o in foto.  

 

Descrizioni chiare e dettagliate

I contenuti testuali in una scheda prodotto giocano un duplice ruolo: da un lato devono convincere il visitatore ad acquistare, dall’altro devono ottimizzare l’indicizzazione del sito di e-commerce nel motori di ricerca. Occorre quindi trovare il giusto compromesso tra queste due esigenze, fornendo informazioni dettagliate sulle caratteristiche tecniche del prodotto e utilizzando uno stile redazionale unico, capace di distinguere lo store online dalla concorrenza in termini di SEO.

 

Call To Action ben visibile

Che dica “Aggiungi al carrello” o “Compra subito”, il bottone per completare l’acquisto deve essere ben riconoscibile e posto in evidenza sulla pagina prodotto.

 

Segnali di affidabilità

Fare un acquisto online, per molti versi, è una prova di fiducia. E’ bene, quindi, rassicurare i consumatori mostrando bollini e sigilli di qualità, riferimenti all’uso del protocollo di crittografia SSL, premi e certificati di garanzia.

 

Product reviews sempre!

Per le stesse ragioni esposte sopra, recensioni e feedback da parte dei propri utenti non possono mancare su una pagina prodotto di un sito di e-commerce. Leggere l’opinione di chi ha già avuto un’esperienza di acquisto su un certo sito e ha utilizzato un certo prodotto è rassicurante ed è un’ottima leva per indurre il visitatore a completare l’acquisto. A parità di prodotto e di prezzo, un consumatore sceglierà di acquistare dal sito di e-commerce che presenta il numero più alto di recensioni.

Le review, inoltre, aiutano il posizionamento SEO del sito espandendo, di fatto, le descrizioni dei prodotti.

 

Quel senso di scarsità della merce…

E’ scientificamente provato che la gente è disposta a pagare di più per cose la cui disponibilità è limitata nel tempo. A questo principio spesso si appellano le compagnie aeree per vendere gli ultimi biglietti dei loro voli. Indicando quanti pezzi restano in magazzino o mostrando un conto alla rovescia prima della scadenza di una promozione si crea un senso di urgenza che potrebbe invogliare l’utente a comprare subito.

 

Articolo esaurito!

E’ sempre bene indicare chiaramente già sulla scheda prodotto se un articolo è “sold out”: se il consumatore viene a conoscenza che il prodotto tanto agognato non è più disponibile solo qualche attimo prima del checkout, abbandonerà sicuramente il nostro sito per rivolgersi ad un concorrente.   

Allo stesso tempo, agli occhi del consumatore un articolo esaurito per l’alto numero di richieste diventa un articolo da acquistare subito non appena torna disponibile.

 

Consigli per gli acquisti

Mostrare prodotti simili o complementari rispetto all’articolo che l’utente sta visionando è ormai pratica diffusa sui siti di e-commerce. La tecnica del cross selling va però usata con maestria: il suggerimento deve essere fortemente pertinente, discreto e non deve distrarre dall’articolo principale.

 

Share, share, share

Inutile negarlo: il customer è sempre più social. Una volta individuato un prodotto da acquistare è altamente probabile che il consumatore voglia condividere la sua scelta con i suoi social friends.

Occorre, quindi, prevedere widget per la condivisione della pagina prodotto sulle piattaforme dei principali social network e per l’inoltro della stessa via mail.

Prevedere degli incentivi alla condivisione (uno sconto sull’acquisto del prodotto, ad esempio) potrebbe essere, inoltre, un’efficace strategia di fidelizzazione.

 

Numeri in primo piano

La possibilità di confrontare con facilità i prezzi dei prodotti è tra le principali motivazioni che spingono gli italiani ad acquistare online (ne abbiamo parlato qui). E’ sempre bene, quindi, mostrare eventuali sconti praticati sui prezzi di listino ed essere chiari sul prezzo finale (IVA, costi di spedizione etc.).

 

Trasparenza sui resi e sulla spedizione

I costi e i tempi di spedizione e la possibilità di effettuare il reso di un articolo non rispondente alle proprie aspettative costituiscono un fattore determinante nel processo decisionale di un acquisto online.

Tali informazioni dovrebbero essere facilmente reperibili sulla pagina prodotto e riportate nella maniera più dettagliata possibile.

 

Chat in tempo reale con il brand

Prezzi concorrenziali rispetto ai negozi fisici, immagini accattivanti e descrizioni ricche di particolari a volte non bastano. Dubbi e domande che richiederebbero risposte tempestive trattengono il consumatore dall’ aggiungere un prodotto al proprio carrello virtuale. Prevedere una chat live sulla pagina prodotto è un modo efficace per rassicurare il consumatore ed accompagnarlo nel processo di acquisto online, così come farebbe un assistente alla vendita in un negozio fisico.

 

Occhio ai tempi di caricamento della pagina

Immagini, testi, video, chat in tempo reale e tutte le altre feature che abbiamo elencato, se da un lato rendono la nostra pagina prodotto completa ed efficace, dall’altro rischiano di rallentarne il caricamento con la conseguente perdita degli utenti interessati al prodotto.

 

Occorre tenere sempre sotto controllo i tempi di loading e mettere tempestivamente in atto le azioni necessarie per ottimizzarli.

Categorie:
Tags: