La realtà aumentata nell’e-learning. Augmented learning
15 settembre 2015

La Realtà Aumentata (Augmented Reality o AR) è la rappresentazione di una realtà alterata in cui, alla normale realtà percepita attraverso i nostri sensi, vengono aggiunte informazioni supplementari generate dal computer. Questo livello informativo aggiuntivo può essere costituito da video, animazioni 3d, file audio e multimediali e può essere sovrapposto alla realtà fisica attraverso diversi dispositivi: mobile device dotati di fotocamera, occhiali o guanti per la realtà virtuale, computer dotati di webcam.

Rispetto alla realtà virtuale che prevede la rappresentazione su uno schermo di un mondo interamente fittizio e costituito da oggetti virtuali, la realtà aumentata  è un’integrazione tra oggetti reali e virtuali che può essere visualizzata su qualsiasi superficie.

E’ facile comprendere come uno dei primi ambiti di applicazione della realtà aumentata sia stato il campo dell’aeronautica militare, con la messa a punto da parte dell’esercito americano di una tecnologia capace di proiettare le informazioni necessarie al pilota direttamente sul casco dello stesso.

 

Oltre quello militare, sono molteplici oggi gli ambiti in cui la AR trova applicazione e tra questi troviamo anche quello dell’Education e, più specificamente, dell’eLearning che diventa “situated learning”.

La realtà aumentata offre al discente un ambiente di apprendimento innovativo e stimolante in cui i contenuti didattici digitali vengono uniti ad oggetti o strumenti che fanno parte dello spazio fisico. Si parla infatti di “augmented learning”, ovvero “apprendimento aumentato”, un concetto in linea con la teoria costruttivista che vede il discente controllare il proprio processo di apprendimento attraverso l’interazione con l’ambiente reale o virtuale che lo circonda.

Secondo un’infografica dal titolo “eLearning Trends 2015” realizzata da TalentLMS il settore è destinato a crescere in modo significativo: si stimano 200 milioni di utenti nel 2018 partendo dai 60 milioni del 2013.

Categorie:
Tags: